Nino

Ah … il tempo mio nemico e strano …

IL BATAVO MALEDETTO: L’OLANDESE VOLANTE 20 febbraio 2016

IL BATAVO MALEDETTO: L’OLANDESE VOLANTE

[…] Antenòr lo guardò cadere, sentì dire “la colpa è mia”,
sentì dire “è stato un uomo”, sentì dire “fuggi via!”
La giustizia disse “bandito”, ma un poeta gli avrebbe detto
che era come l’ Ebreo errante, come il Batavo maledetto…

Quante volte ci è capitato di trovarci di fronte a un muro,
quante volte abbiam picchiato, quante volte subito duro,
quante cose nate per sbaglio, quanti sbagli nati per caso,
quante volte l’ orizzonte non va oltre il nostro naso […]

(Francesco Guccini)

Batavo maledetto(Foto Antonino Cuzzola)

Il riferimento è alla leggenda dell’Olandese Volante, nave capitanata da Hendrik Vanderdecker che nel 1680 fece vela da Amsterdam diretto a Batàvia, ora Giakarta, nelle Indie Olandesi. La nave, secondo la leggenda, fu investita durante la traversata da un terribile uragano tropicale, ma il capitano decise di procedere sfidando la paura del suo equipaggio e la volontà di Dio apparso sotto le sembianze di un angelo, giurando che avrebbe sfidato la sorte e doppiato il Capo di Buona Speranza. La nave, in preda alla furia del mare, fu presto sopraffatta, si spezzò in due tronconi e tutti i suoi occupanti morirono tra le onde. L’angelo, per punire la sua ribellione alla volontà di Dio che tanti lutti aveva causato, lo condannò a reggere in eterno il timone di un vascello fantasma in balìa delle tempeste.

Annunci
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...