Nino

Ah … il tempo mio nemico e strano …

ERACLITO – PANTA REI 26 settembre 2015

ERACLITO – PANTA REI

Eraclito nacque e visse a Efeso, città della Ionia. Era un nobile di alto rango e un uomo molto polemico che diede alla filosofia una concezione elitaria.

Foto Antonino Cuzzola

Foto Antonino Cuzzola

(FOTO ANTONINO CUZZOLA)

Sono molti i frammenti che ci sono rimasti dalla sua opera più importante: “Sulla Natura” e molti aforismi, tesi a esprimere un pensiero senza dedurlo da una concatenazione logica, ma facendolo scaturire da un accostamento di immagini e concetti.

I principali aspetti della filosofia di Eraclito sono racchiusi in tre concetti principali:
1. “Panta rei” (tutto scorre);
2. la “bellissima armonia degli opposti”;
3. il “Logos”.

PANTA REI
In un celebre frammento, Eraclito osserva che non ci si può bagnare due volte nelle acque dello stesso fiume, perché l’acqua scorre continuamente e quel che a noi sembra lo stesso fiume in realtà è in incessante cambiamento. Il filosofo estende questa osservazione a ogni cosa: non solo l’acqua del fiume, ma “tutto scorre” (in greco Panta Rei).

Ciò fa scaturire nella filosofia di Eraclito il pensiero che l’universo è in continuo movimento. Anche se può sembrare una riflessione molto ovvia, il filosofo intende sottolineare con ciò un’importante concetto: l’identità di ogni cosa deriva dall’ azione incessante dei cambiamenti a cui la natura è sottoposta. Ogni ente è differente da un altro ente in quanto questi mutano in continuazione.

GLI OPPOSTI E LA “BELLISSIMA ARMONIA
E’ evidente che non si avrebbe nulla di stabile se il principio del mutamento fosse tale da impedire al fiume di essere fiume, all’uomo di essere uomo, ecc. Eraclito dice, infatti, che ciascun essere è plasmato dall’opposizione di forze diverse.

Secondo il filosofo è il conflitto che genera tutte le cose in quanto se non c’è diversità non c’è vita.

LOGOS
Tuttavia il concetto più importante della filosofia di Eraclito è quello di Logos. Questo sostantivo in greco ha tantissimi significati: parola, discorso, legge razionale, ecc.

Secondo il nostro pensatore, il logos è quella legge razionale che regola tutte le cose. Una grande novità nel pensiero di Eraclito è infatti la convinzione secondo cui la Physis, ossia la natura, non è regolata da leggi esterne (come ad esempio leggi divine) ma da leggi proprie della natura stessa che ovviamente valgono anche per l’uomo.

Questa legge razionale è proprio il Logos, il quale regola tutto il cosmo. In questo senso il logos è considerato l’“ARMONIA DEI CONTRARI” che nasce dal contrasto tra la forza e la resistenza tipici dello “scorrere della natura”.

Tale contrasto genera l’armonia degli opposti ossia il Logos. Possiamo quindi considerare il Logos come la vera e propria “Armonia degli Opposti”.
Come si può ben notare dalla sua filosofia, Eraclito tenta un nuovo approccio filosofico, ossia cercare di capire la natura delle cose al di là dell’apparenza.

Mentre tutti i filosofi prima di lui (Talete, Anassimene, Anassimandro, ecc.) avevano considerato il principio primo di tutte le cose come un oggetto materiale (l’acqua, il fuoco, l’aria, ecc.), Eraclito prende come principio primo di ogni cosa la Ragione.

Annunci
 

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: