Nino

Ah … il tempo mio nemico e strano …

TOLEDO 29 aprile 2017

Filed under: Filosofia — czz56 @ 12:51
Tags: ,

TOLEDO

Questo slideshow richiede JavaScript.

(FOTO ANTONINO CUZZOLA)

 

Arthur Schopenhauer: la vita ed i sogni … 23 aprile 2017

Arthur Schopenhauer: la vita ed i sogni …
Schopenhauer

Foto Antonino Cuzzola

(Foto Antonino Cuzzola)

“La vita ed i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare”.

(Arthur Schopenhauer)

 

… quante cose nate per sbaglio … … quanti sbagli nati per caso…

 … quante cose nate per sbaglio …
… quanti sbagli nati per caso…

 (F.G)

… How many things born by mistake …

… How many mistakes born by chance …

                                                                                      

FOTO ANTONINO CUZZOLA

(Foto Antonino Cuzzola)

https://www.youtube.com/watch?v=rOQnXhGgCTs

[… Ogni scienza parte sempre da due dati fondamentali. Di cui uno è sempre il principio di ragione, in qualunque forma, come organo; l’altro è il suo oggetto specifico, come problema. Così per esempio la geometria ha come problema lo spazio, come organo la ragione dell’essere in esso; l’aritmetica ha come problema il tempo, e come organo la ragione dell’essere in esso; la logica ha come problema le combinazioni di concetti come tali, e come organo la ragione del conoscere; la storia ha come problema i fatti degli uomini nel loro complesso, e come organo la legge di motivazione; le scienze naturali, poi, hanno come problema la materia e come organo la legge di causalità; la loro meta e scopo è quindi di ricondurre l’uno all’altro e alla fine a uno solo, seguendo il filo conduttore della causalità, tutti i possibili stati della materia, e viceversa di dedurli l’uno dall’altro e alla fine da uno solo. In esse dunque due stati si trovano di fronte come estremi: lo stato della materia in cui essa è minimamente oggetto immediato del soggetto, e quello in cui essa lo è massimamente; vale a dire la materia più morta, più grezza, il primo elemento semplice, e poi l’organismo umano. La scienza della natura ricerca il primo come chimica e il secondo come fisiologia. Ma finora nessuno dei due estremi è stato raggiunto, e solo si è acquistato qualcosa fra l’uno e l’altro. Le prospettive, anche, sono piuttosto senza speranza. I chimici, presupponendo che la divisione qualitativa della materia non si estenda all’infinito come quella quantitativa, cercano di restringere sempre più il numero dei loro elementi, oggi ancora circa sessanta; e se fossero giunti fino a due, vorrebbero ricondurre questi due a uno solo. Giacché la legge di omogeneità porta a presupporre un primo stato chimico della materia, che abbia preceduto tutti gli altri – i quali non sono essenziali alla materia in quanto tale, ma sono soltanto forme, qualità accidentali – e che solo convenga alla materia in quanto tale ….]

(Schopenhauer)

 

MADRID 2 16 aprile 2017

Filed under: Filosofia — czz56 @ 12:09
Tags: ,

MADRID 2

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

 

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

(FOTO ANTONINO CUZZOLA)

 

MADRID 1

Filed under: Filosofia — czz56 @ 10:53
Tags: ,

MADRID 1

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

Jpeg

FOTO ANTONINO CUZZOLA

(FOTO ANTONINO CUZZOLA)

 

EBREO ERRANTE 9 aprile 2017

EBREO ERRANTE

Ebreo errante

Foto Antonino Cuzzola

(Foto Antonino Cuzzola)

Leggendario ebreo, di nome Buttadeo o Aasvero, condannato ad errare senza tregua sino alla fine del mondo, per avere schernito Gesù sulla via del Calvario continuando a ripetergli Cammina…..cammina…..Gesù, secondo la leggenda, gli rispose Io cammino, ma altrettanto farai tu, finchè non tornerò.

Nata nel medioevo, tramandata oralmente e documentata a partire dal VII secolo, la figura dell’Ebreo Errante ha assunto poi nelle letterature europee vari significati simbolici.

Chi picchia all’uscio? Tu forse, Aasvero, che ancora cammini per la terra vana, arida foglia per un cimitero?

 

LA VERITA’ 8 aprile 2017

LA VERITA’

Foto Antonino Cuzzola

Foto Antonino Cuzzola

(Foto Antonino Cuzzola)

“In questa società, ci si spaventa ad essere sinceri o ad accettare la sincerità, in entrambi i casi ci si sente soli per paura di dire la verità o di accettarla!”

(Ejay Ivan Lac)

 

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: